fbpx

FIP

  • 31 Lug
    FIP: Proscioglimento per mancanza di offensività della condotta

    FIP: Proscioglimento per mancanza di offensività della condotta

    Con C.U. n. 70 del 25 luglio 2018 la Corte Sportiva d’Appello della FIP pronunciandosi sul reclamo proposto da un’affiliata avverso il provvedimento di squalifica adottato a carico di un proprio tesserato responsabile di aver fatto un giro del campo al termine di una gara irridendo gli avversari e provocando la reazione del pubblico, dopo aver constatato che il giocatore al termine di ogni incontro è solito fare un giro del campo ed aver sentito l’arbitro che confermava aver visto il giocatore avvicinarsi ai tifosi avversari senza però fare alcun gesto particolare, ha mandato prosciolto il tesserato annullando la sanzione comminata. (Vanoli Cremona/FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

    By Ufficio Stampa Giurisprudenza News ,
  • 16 Lug
    FIP: atti di frode sportiva, assenza di volontà fraudolenta

    FIP: atti di frode sportiva, assenza di volontà fraudolenta

    Con C.U. n. 11 del 5 luglio 2018 il Tribunale Federale della FIP intervenendo nel procedimento disciplinare avviato a carico di un allenatore responsabile di aver fraudolentemente sostituito, in occasione di una gara del campionato, un giocatore indicato nella lista dei tesserati iscritti a referto con altro soggetto di diversa identità ha applicato al tesserato la sanzione dell’inibizione temporanea per violazione dei principi di lealtà e correttezza non avendo ravvisato nella condotta dell’allenatore una specifica volontà di alterare l’uguaglianza competitiva ed il risultato sportivo. (La Rosa/FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

    By Ufficio Stampa Giurisprudenza News
  • 11 Lug
    FIP: ritardo o mancato pagamento dei contributi

    FIP: ritardo o mancato pagamento dei contributi

    Con C.U. n. 4 del 5 luglio 2018 la Corte Sportiva d’Appello della FIP pronunciandosi sul reclamo proposto da un’affiliata con il quale richiedeva l’annullamento delle sanzioni irrogate in primo grado e relative al tardivo pagamento della VI rata-campionati per la stagione 2017/2018, ha rigettato il ricorso precisando che in forza dei documenti federali che disciplinano le penalizzazioni per ritardo o mancato pagamento contributi, “i termini di scadenza per il pagamento delle rate sono perentori ” e non potrà essere “preso in esame alcun ritardo negli adempimenti che non sia esclusivamente imputabile alla FIP che non può assumersi alcuna responsabilità riferibile alla società, alle modalità che essa sceglie di adottare per adempiere e degli istituti di credito o equivalenti cui scelgono di affidarsi”. (Mens Sana Basket 1871 SSDaRL/FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

    By Ufficio Stampa Giurisprudenza News
  • 04 Lug
    FIP: espressioni lesive dell’onorabilità e della reputazione dell’Ufficio della Procura Federale

    FIP: espressioni lesive dell’onorabilità e della reputazione dell’Ufficio della Procura Federale

    Con C.U. n. 1263 del 27 giugno 2018 il Tribunale Federale della FIP pronunciandosi sul deferimento proposto a carico di un procuratore sportivo iscritto nel registro FIP responsabile di aver presentato una memoria difensiva contente espressioni offensive, lesive dell’onorabilità e della reputazione dell’Ufficio della Procura Federale, ha ritenuto responsabile il procuratore dell’accaduto precisando che “le espressioni “falsa presbiopia della Procura” e “persecutorietà e la grave malafede del Procuratore Federale”, oltre alla richiesta di un intervento della Federazione per “un’eventuale apertura di un procedimento” non possono non ritenersi offensive e chiaramente lesive dell’immagine, della professionalità e dell’onorabilità del Procuratore Federale e dell’Ufficio della Procura Federale”. (Corona/FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

    By Ufficio Stampa Giurisprudenza News ,
  • 11 Giu
    FIP: Prova inferiore al ragionevole dubbio

    FIP: Prova inferiore al ragionevole dubbio

    Con C.U. n. 1178 del 1 giugno 2018 il Tribunale Federale della FIP si è pronunciato sul deferimento proposto a carico di un tesserato responsabile di aver illegittimamente sostituito la propria persona a quella di altra tesserata ed al fine di screditare la medesima dopo aver attivato una casella di posta recante il nome della tesserata inviava al Presidente FIP e ai Presidenti della federazione arbitri una mail dal contenuto diffamatorio. Il Tribunale, ritenendo che dalle indagini eseguite era stato possibile individuare nel deferito l’effettivo autore della email ha applicato la sanzione dell’inibizione precisando che “perché si possa configurare una violazione è sufficiente un grado di prova superiore alla semplice valutazione della probabilità, ma inferiore alla esclusione di ogni ragionevole dubbio”. (Sangionrgio/FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

  • 29 Mag
    FIP: Ordinaria attività di gestione del gruppo arbitri

    FIP: Ordinaria attività di gestione del gruppo arbitri

    Con C.U. n. 1072 del 14 maggio 2018 il Tribunale Federale della FIP si è espresso in merito al deferimento proposto a carico di un tesserato responsabile di aver chiesto ad arbitri già designati di rinunciare alla gara per consentire la designazione di altro arbitro di sua conoscenza. Il Tribunale, non ritenendo raggiunta la prova relativamente ad un comportamento sleale e scorretto ha ritenuto non sussistere profili di responsabilità “tali da configurare, nel caso di specie, una violazione dei doveri di lealtà e correttezza, essendosi il deferito limitato ad un’ordinaria attività di gestione del gruppo arbitri, consolidata nella prassi e consuetudini interne, e volta a far emergere giovani di talento, offrendo loro la possibilità di crescita professionale assolutamente compatibili con le proprie esperienze e con il proprio background formativo”. (Calabrese /FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

  • 16 Mag
    FIP: illiceità delle somme percepite a titolo di trasferimento del vincolo

    FIP: illiceità delle somme percepite a titolo di trasferimento del vincolo

    Con C.U. n. 1014 del 2 maggio 2018 il Tribunale Federale della FIP pronunciandosi sul deferimento proposto a carico del Presidente di un’affiliata responsabile di aver richiesto ed ottenuto una somma per il nulla osta al prestito presso altra affiliata di una giocatrice, ha ritenuto responsabile l’incolpata precisando che “per costante giurisprudenza endo federale, il conseguimento di un vantaggio economico per il trasferimento anche temporaneo del vincolo sportivo di un atleta minorenne appare contrario ai principi di lealtà e correttezza sportiva e pertanto risulta condotta soggetta a sanzione disciplinare”. (Nova/FIP).

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

  • 04 Mag
    FIP: Trattamento lecito dei dati identificativi dei giocatori

    FIP: Trattamento lecito dei dati identificativi dei giocatori

    Con C.U. n. 947 del 17 aprile 2018 il Tribunale Federale della FIP è intervenuto in relazione al deferimento proposto nei confronti di un tesserato responsabile di aver fotografato le liste della gara campionato contenenti dati personali di atleti minorenni senza autorizzazione dei genitori. Il Tribunale rilevato che i dati dei minori, anche se in forma incompleta, correlati dalle rispettive fotografie risultano evidenziati sui siti web dei sodalizi di appartenenza e che la raccolta dei dati era finalizzata ad attività connessa con quella di allenatore ha disposto il non luogo a provvedere nei confronti del tesserato. (Curati/FIP)

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

  • 20 Apr
    FIP: condizione di applicabilità della misura cautelare sospensiva

    FIP: condizione di applicabilità della misura cautelare sospensiva

    Con C.U. n. 932 del 12 aprile 2018 il Tribunale Federale della FIP pronunciandosi sulla misura cautelare della sospensione applicata nei confronti di un tesserato, ha confermato l’ordinanza di sospensione ritenendo gli atti d’indagine allo stato sufficienti per fondare il fumus del pericolo della reiterazione di condotte analoghe, ovvero illeciti configuranti la violazione di norme rilevanti per l’ordinamento sportivo, precisando che “è onere di questo Tribunale, in questa sede, solo valutare la sussistenza di gravi e concordanti indizi di colpevolezza e del concreto ed attuale pericolo che l’incolpando commetta illeciti della stessa natura […]”.

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

  • 10 Apr
    FIP: Ingerenza nelle attività federali di soggetti non tesserati

    FIP: Ingerenza nelle attività federali di soggetti non tesserati

    Con C.U. n. 803 del 23 febbraio 2018 il Tribunale Federale della FIP pronunciandosi sul deferimento proposto a carico di un’affiliata responsabile di aver consentito l’ingerenza nella vita federale di un soggetto non tesserato, vincolato contrattualmente con altra società, ha applicato nei confronti del presidente della società la sanzione dell’inibizione precisando che l’art. 44 del Regolamento di Giustizia della FIP espressamente prevede che “costituisce altresì violazione della presente norma il comportamento di dirigenti di società che consentano (…) l’ingerenza nella vita federale o sociale da parte di altri soggetti non tesserati”. (Spinelli-Basket Scafati SSD/FIP).

    Leggi il comunicato completo cliccando qui

1 2 3 4 5 6 8