montecchio maggiore figc calcio coni

CONI: qualificazione giuridica del fatto

Con Decisione n. 53 del 27.10.2016 il Collegio di Garanzia dello Sport del Coni è intervenuto a seguito di un ricorso presentato da una sodalizio sportivo in favore di alcuni suoi tesserati sanzionati avanti agli organi Figc per aver tenuto un comportamento non regolamentare nel corso di una gara, stabilendo che “La qualificazione giuridica del fatto – che, invece, è soggetta alla valutazione in ultimo grado sportivo del Collegio di Garanzia – non è irragionevole, e certamente non se ne può desumere la illegittimità affermando, come fa il ricorrente, che in altri casi più gravi la sanzione sarebbe stata più lieve. Il Collegio non ha titolo a esaminare tali diversi casi: ma è certo che, se in tali diversi casi si fosse adottata una sanzione indebitamente lieve, ciò non giustifica la ripetizione di una erronea valutazione assai tollerante di comportamenti che, in particolare ove provenienti da giovani atleti, costituiscono l’esatto contrario delle regole di correttezza cui sin dall’inizio tutti gli sportivi devono ispirarsi (decisione n. 9/15, Cerciello c. FIGC)“. (U.C. Montecchio Maggiore S.r.l. / Figc)

http://www.coni.it/images/collegiodigaranzia/2016/Decisione_53-2016__-_ricorso_46-2016_-Montecchio-FIGC.pdf