FIP

CONI: Deposito di memorie in violazione del contraddittorio.

Con Decisione n. 30 del 26 aprile 2017 il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI è intervenuto relativamente al ricorso presentato da un tesserato presso la Federazione Italiana Pallacanestro per l’annullamento della decisione di secondo grado e della delibera adottata dal Comitato Italiano Arbitri FIP. Il Collegio, chiamato a pronunciarsi sull’illegittimità della memoria FIP di cui all’art. 60 comma 4° CGS CONI con la quale ha sostanzialmente svolto le proprie effettive difese, ha ritenuto che la stessa è da considerarsi illegittima in quanto il deposito effettuato l’ultimo giorno utile ed in orario (21.54) tale da non consentire neanche una sommaria replica impedisce “il diritto della controparte alla garanzia dell’instaurazione di un regolare contraddittorio pieno, e ciò in violazione dell’art. 2 dei Principi di Giustizia Sportiva (Deliberazione CONI n. 1519 del 15/7/2014) e dell’art. 2 del Codice di Giustizia Sportiva”. (Gasparri/FIP)

http://www.coni.it/images/collegiodigaranzia/2017/Decisione_30-2017_-_ric._12-2017_-_Gasparri-FIP.pdf