figc corneto tarquinia

FIGC: mezzi di prova e formalità procedurali

Con C.U. n. 32 del 1 settembre 2016 la Corte Federale d’Appello ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dalla società al fine della revocazione della decisione del Giudice Sportivo in merito alla squalifica dell’allenatore in luogo di altra persona, presentando un filmato a mezzo di prova. La Corte ha statuito che “anche volendo prescindere dalla dubitata tempestività del reclamo, lo stesso non merita alcun accoglimento e va dichiarata inammissibile per violazione della disposizione che attribuisce agli organi di giustizia la facoltà di utilizzare quale mezzo di prova anche riprese televisive ed altri filmati che offrono piena garanzia tecnica e documentale. Di conseguenza, il filmato di cui intenderebbe avvalersi la società non propone alcuna delle richieste garanzie, conducendo inesorabilmente alla reiezione del ricorso per inammissibilità”. (A.S.D. CORNETO TARQUINIA/FIGC)

http://www.figc.it/Assets/contentresources_2/ContenutoGenerico/98.$plit/C_2_ContenutoGenerico_2533784_StrilloComunicatoUfficiale_lstAllegati_0_upfAllegato.pdf