FCI logo

FCI: Svincolo di atleti non autorizzato

Con C.U. n. 2 del 15 febbraio 2018 la Corte Federale d’Appello della FCI si è pronunciato sulla condotta del sig. [omissis] responsabile di aver operato sulla piattaforma FCI con le chiavi di accesso per ottenere lo svincolo di alcuni atleti seppur non autorizzato e sulla responsabilità dell’affiliata che avrebbe beneficiato del tesseramento degli atleti svincolati. La Corte, rilevando la mancanza dell’appartenenza del sig. [omissis] all’ordinamento sportivo, ha sanzionato la società affiliata precisando che tale mancanza di appartenenza comporta la non punibilità del soggetto ma non esime l’affiliata dal rispondere dell’autonoma violazione dei regolamenti. “Se così non fosse, si giungerebbe infatti al paradosso per cui ciascun soggetto dell’ordinamento sportivo potrebbe “commissionare” a terzi non tesserati la commissione di illeciti, senza che tali illeciti abbiano alcuna rilevanza sportiva”. (AS Team Sestese/FCI).

Leggi il comunicato completo cliccando qui