Fibs

FIBS: Esonero dalla responsabilità oggettiva

Con Decisione emessa in data 30 gennaio 2018 nel procedimento disciplinare avviato a carico di un tesserato responsabile di aver pubblicato sul proprio profilo personale Facebook alcune dichiarazioni dal contenuto offensivo e denigratorio nei confronti degli arbitri, il Tribunale Federale della FIBS ha deliberato il non luogo a procedere nei confronti della società specificando che “nel caso di specie, infatti, non può trascurarsi il fatto che l’evento dannoso […] sia avvenuto sul profilo personale Social Network Facebook dell’atleta [omissis]e, quindi, tramite un mezzo di diffusione non solo in alcun modo riconducibile alla società [omissis] ma anche materialmente sottratto alla sua disponibilità ed ad ogni forma di controllo da parte della stessa. Se l’evento fosse avvenuto in ambito potenzialmente sotto il controllo della società […] sarebbe stato diverso”. (Gattafoni/FIBS).

Leggi il comunicato completo cliccando qui