figb

FIGB: Violazione dei principi di lealtà e correttezza

Con Sentenza n. 16 del 22 marzo 2018 il Giudice Sportivo Nazionale della FIGB pronunciandosi nel procedimento disciplinare avviato a carico di un tesserato responsabile di aver tenuto un comportamento scorretto nei confronti degli avversari inveendo nei confronti degli stessi allontanandosi dal tavolo durante il campionato societario, ha ritenuto responsabile l’incolpato della violazione dei principi di lealtà e correttezza di cui al Codice di Comportamento Sportivo CONI fatti propri dallo Statuto FIGB precisando che “tali principi sono stati violati nel caso di specie il cui il sig. [omissis] ha dimostrato intolleranza delle regole sia con comportamento irrispettoso nei confronti degli avversari e dell’arbitro sia per l’intralcio e confusione arrecati al torneo a seguito della minaccia di allontanarsi, poi rientrata”. (Gaddi/FIGB)

Leggi il comunicato completo cliccando qui