figc

FIGC: Responsabilità per frasi dal contenuto razzista

La Corte Sportiva d’Appello chiamata a pronunciarsi sul reclamo proposto da un’affiliata avverso la decisione del giudice sportivo presso la Divisione Calcio a 5 che aveva inflitto ad un proprio calciatore la squalifica per 10 gare per aver rivolto a fine partita una frase dal contenuto razzista ad un proprio avversario, ha respinto il reclamo in virtù della conferma dei fatti occorsi ottenuta dal cronometrista di gara precisando che “La conferma dei fatti da parte del cronometrista costituisce una prova privilegiata che non può essere superata dalla ricostruzione di parte la quale, peraltro, risulta poco credibile attesa la reazione dei calciatori [avversari]”. (ASD Athletic Calcio a 5/FIGC)

Leggi il comunicato completo cliccando qui