federugby fir coni rugby

FIR: Illecita condotta nel corso di una gara

Con Decisione n. 28 del 6 luglio 2018 la Corte Sportiva d’Appello della FIR si è pronunciato in merito alla condotta tenuta da un tesserato che in occasione di una gara avrebbe dato un morso ad un giocatore avversario. La Corte rilevando che l’arbitro di gara ha riportato testualmente nel proprio referto che “il giocatore [omissis] ha morso su un avambraccio un giocatore avversario” e che il referto è prova privilegiata dei fatti indicati, che non può essere degradata al rango inferiore di semplice indizio, ha confermato la decisione di primo grado e la sanzione irrogata al tesserato. (ASD Valsugana Rugby Padova/FIR)

Leggi il comunicato completo cliccando qui