fit logo tennis federtennis

FIT: Violazioni delle norme comportamentali

Con Decisione n. 56 del 22 dicembre 2016 il Tribunale Federale della FIT ha ritenuto responsabili una società affiliata ed il suo Presidente, nonché legale rappresentante, delle violazioni loro ascritte essendosi reso quest’ultimo protagonista di un comportamento “volgare” e fisicamente aggressivo nei confronti degli incaricati della Procura Federale specificando che, nel caso in oggetto, sono state violate tanto le regole comportamentali che obbligano affiliati e tesserati ad astenersi “dalla violenza sia fisica, sia verbale”, quanto quelle fondamentali che disciplinano l’attività sportiva.  Considerata la posizione apicale rivestita dal tesserato è, quindi, inevitabile che l’affiliata risponda “direttamente dell’operato di chi li rappresenti ai sensi dei regolamenti federali”, oltre ad essere solidamente responsabile “del pagamento delle sanzioni pecuniarie irrogate agli stessi [rappresentanti]”. (Vanyful SSD – Bazzocchi/ FIT)

http://www.federtennis.it/PDF/Decisione_56_2016_del_22_dicembre_2016.pdf