Orsi toth gazzetta olimpiadi Rio

Caso Orsi Toth: le controanalisi saranno il primo bivio

A tre giorni dall’Olimpiade di Rio, Viktoria Orsi Toth, è risultata positiva ad un controllo antidoping eseguito fuori competizione lo scorso 19 luglio. L’atleta, immediatamente sospesa dal Tribunale Nazionale Antidoping, ha chiesto le controanalisi di urgenza, a seguito delle quali si capiranno gli sviluppi. In caso di verdetto difforme rispetto all’analisi del campione già raccolto, l’azzurra potrà ragionevolmente disputare la rassegna olimpica.

Nel caso di positività confermata, invece, l’atleta non potrà gareggiare alla prossime Olimpiadi e dovrà pertanto essere sostituita da un’altra giocatrice. In questo caso, infatti, i tempi ridottissimi non consentirebbero di celebrare un processo per acclarare i fatti contestati, con la conseguenza che la sospensione cautelare disposta dal Tribunale Nazionale Antidoping resterebbe pienamente in vigore.