coni logo

CONI: Inammissibilità del reclamo incidentale tardivo

Il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI è stato chiamato a pronunciarsi sul ricorso proposto da un tesserato FISE avverso la decisione di secondo grado che lo aveva condannato per aver tenuto comportamenti non consoni nei confronti del cavallo e del pubblico presente alla gara. In particolare il Collegio esprimendosi sull’inammissibilità del ricorso incidentale proposto dall’incolpato come dichiarata dalla CFA, ha confermato quanto statuito in secondo grado precisando che il reclamo incidentale nel caso di specie è stato proposto tardivamente ovvero oltre il termine di impugnazione della decisione previsto dalla normativa federale. Secondo il Collegio “L’ammissione di un reclamo incidentale proposto oltre i termini di impugnazione determinerebbe, evidentemente, un allungamento anche cospicuo dei tempi del procedimento, considerata anche la necessità di assicurare alle altre parti la possibilità di approntare, nei tempi adeguati, le proprie difese e, più in generale, di garantire la piena esplicazione del contraddittorio”. (Della Valle/FISE)

Leggi il comunicato completo cliccando qui