figb

FIGB: Assenza della completa prova del fatto

Con Sentenza n. 17 del 21 settembre 2017 la Corte Federale d’Appello della FIGB si è pronunciata sulla sanzione inflitta ad una tesserata responsabile di aver ascoltato il probabile risultato di una mazzata senza tempestivamente segnalare la circostanza all’arbitro. La Corte, dopo aver richiesto supplemento di referto arbitrale, nell’accogliere il reclamo della tesserata per mancanza di raggiungimento della prova del fatto ha precisato che “Nella impossibilità della prova del tempo, pur minimo, intercorso nel caso di specie tra l’INA e la chiamata dell’Arbitro deve prevalere, quindi, la considerazione che la tesserata oggi reclamante ha chiamato l’arbitro prima del gioco della mano e non all’esito della stessa”. (Bianchi/FIGB).

Leggi il comunicato completo cliccando qui