Fpi, Federazione Pugilistica Italiana

FPI: Attività non consentita ai fini della tutela e prevenzione della salute

Con Decisione n. 13 del 19 marzo 2018 il Tribunale Federale della FPI si è pronunciato nel procedimento disciplinare avviato a carico di un tesserato e di un’affiliata, per aver dapprima ammesso e poi acconsentito/non impedito sotto la sua diretta responsabilità che un soggetto svolgesse una sessione di allenamento con esercizi propedeutici al pugilato presso la palestra dell’affiliata. Il Tribunale constatato che la circostanza de qua risulta chiaramente confermata da supporto fotografico ha applicato la sanzione della sospensione da ogni attività federale al tesserato nonché l’ammenda a carico del club atteso che trattasi di attività interdetta ai sensi della normativa federale e non consentita ai fini della tutela e prevenzione della salute degli atleti. (Piatti-ASD Lupa Boxe/FPI)

Leggi il comunicato completo cliccando qui