figb

FIGB: Pluralità di condotte offensive ed univocità della violazione

Con Decisione n. 19 del 15 dicembre 2017 la Corte d’Appello Federale della FIGB pronunciandosi sul ricorso proposto dal Procuratore Federale che richiedeva l’irrogazione di una sanzione più gravosa di quella applicata dal Tribunale Federale ai danni di una tesserata in ragione del doppio episodio offensivo – verbale e fisico – avvenuto nei confronti di altra tesserata, ha rigettato il reclamo precisando che “è assolutamente pacifico, per unanime dottrina e giurisprudenza, che una pluralità di atti – naturalistici – sostanzialmente contestuali e diretti ad un unico fine, nella prospettiva dell’ordinamento giuridico integrino un’unica azione […] Ed è in tali termini, secondo la scansione dell’accadimento così come ricostruita nella sentenza impugnata, che va dunque inquadrato il contegno tenuto dalla [omississ]: unico è il contesto in cui si colloca, infatti, ed evidente la medesima tensione teleologica che connota i singoli atti di cui si compone”. (Procura Federale/FIGB)

Leggi il comunicato completo cliccando qui