figc

FIGC: condotta irriguardosa durante il saluto fair play

Con C.U. n. 4 del 13 luglio 2018 la Corte Sportiva d’Appello della FIGC si è pronunciata sul reclamo proposto da un’affiliata che richiedeva l’annullamento della sanzione della squalifica inflitta ad un proprio giocatore responsabile di aver tenuto un comportamento irriguardoso nei confronti della terna arbitrale durante il saluto fair play, sostenendo in particolare l’inesistenza dell’obbligo del saluto nei confronti dei direttori di gara e comunque la non offensività del gesto. La Corte, confermando che il rituale saluto fair play al termine della gara è prescritto espressamente solo nei confronti del pubblico, e che per tale ragione il fatto contestato non potrebbe essere sanzionato, ha parzialmente accolto il ricorso e per l’effetto ridotto la squalifica riconducendo la condotta irriguardosa nell’alveo dei doveri di correttezza del tesserato. (ASD pol. Real Cefalù/FIGC).

Leggi il comunicato completo cliccando qui